DISCOGRAFIA RINO

Ingresso libero

è il primo album di Rino Gaetano pubblicato nel 1974: segue di alcuni mesi la pubblicazione del suo primo singolo, I love you Marianna inciso con lo pseudonimo di Kammamuri's: è quindi il suo primo lavoro firmato col suo nome.
È l'unico dei suoi album a non prendere il nome dalla prima traccia, né da nessun'altra: tuttavia il brano di apertura fu pubblicato come singolo.La copertina originale si apre in due falde contenenti i testi e due foto in blu e nero.I diritti sono stati acquisiti dalla BMG che ha effettuato la ristampa di questo disco su CD nel 1994.



(Seleziona il Video Cliccando  sulla Canzone che vuoi ascoltare)

  1. Tu, forse non essenzialmente tu – 3:35
  2. Ad esempio a me piace il sud – 4:12
  3. A.D. 4000 d.C. – 3:40
  4. A Khatmandu – 2:52
  5. Supponiamo un amore – 3:40
  6. E la vecchia salta con l'asta – 3:31
  7. Agapito Malteni il ferroviere – 2:49
  8. I tuoi occhi sono pieni di sale – 2:52
  9. L'operaio della Fiat (la 1100) – 2:49





Mio fratello è figlio unico

è il secondo album in studio del cantautore italiano Rino Gaetano, pubblicato nel 1976 dalla ItNell'edizione originale dell'album non erano presenti i testi delle canzoni, ma soltanto uno dei singolari monologhi che Gaetano era solito scrivere sui suoi dischi. Il titolo dell'album esprime il disagio e la quasi emarginazione di chi negli anni settanta si comportava "normalmente".

  1. Mio fratello è figlio unico – 3:16
  2. Sfiorivano le viole – 4:58
  3. Glu glu – 2:34
  4. Cogli la mia rosa d'amore – 4:02
  5. Berta filava – 3:40
  6. Rosita – 3:51
  7. Al compleanno della zia Rosina – 3:48
  8. La zappa... il tridente, il rastrello, la forca, l'aratro, il falcetto, il crivello, la vanga – 4:30


Aida 

è il terzo album del cantautore italiano Rino Gaetano, pubblicato nel 1977.Il brano che dà il titolo all'album trae il suo nome dall'opera di Giuseppe Verdi, Aida, di cui richiama il suono nel ritornello.
Il testo del brano è una cronistoria degli ultimi settant'anni della storia dell'Italia. Questa composizione assorbe l'intero lavoro di Rino Gaetano sotto ogni profilo: quello musicale e quello poetico.
"Aida non è una donna ma sono tutte le donne che raccontano, ognuna per cinque minuti, la propria storia. E chiaramente qui viene fuori la storia di questi settanta anni italiani..(..).."
Così parlava il cantautore in un'intervista al settimanale musicale "Ciao 2001". E ancora:
"Un pezzo sulla storia degli ultimi 50 anni italiani, raccontati attraverso gli amori e gli umori di una donna, che si chiama Aida", diceva Rino in televisione per presentare la sua canzone prima di esibirsi con un cappello da esploratore africano in testa.
E ancora, prima di cantarla durante un concerto live con i Crash, ce la presenta così:
"Ultimamente, qualche mese fa, io ho visto un film molto importante, che è Novecento di Bertolucci. Questo film era un po' la storia dell'Italia, raccontata proprio in due parti. Io ho cercato di scrivere... di portare in canzonetta, la storia dell'Italia, degli ultimi 70 anni italiani, partendo un po' dalle guerre coloniali fino ad oggi. E allora mi sono servito, per fare questa canzone qui, di una donna, che ha vissuto attraverso i suoi amori e i suoi umori, e la sua cultura, la politica italiana. Questa donna si chiama Aida".

  1. Aida – 4:22
  2. Fontana chiara – 2:26
  3. Spendi spandi effendi – 3:59
  4. Sei ottavi – 3:17 – la voce femminile è di Marina Arcangeli, all'epoca cantante nella Schola Cantorum
  5. Escluso il cane – 4:17
  6. La festa di Maria – 2:46
  7. Rare tracce – 2:50
  8. Standard – 1:50
  9. OK papà – 3:43





Nuntereggae più




è il quarto album del cantautore italiano Rino Gaetano, uscito nel 1978. Contiene il pezzo che probabilmente è stato il suo più grande successo: "Gianna". 



LATO A
  1. Nuntereggae più – 5:03
  2. Fabbricando case – 4:06
  3. Stoccolma – 3:27
  4. Gianna – 3:52
LATO B



Altri brani Musicali
e



Film Completi e in Italiano da Youtube ordinati per genere