Esplosione a Ravanusa, il dramma vissuto dai residenti: "Abbiamo sentito il boato di una bomba"

 "Come una bomba". "Peggio di una tragedia: è una strage". La comunità di Ravanusa, piccolo centro dell'Agrigentino, è sconvolta dall'esplosione che, ieri sera, ha causato il crollo - completo o parziale - di otto palazzi in via Trilussa.   Tre persone sono morte, sei sono disperse. Tra queste c'è anche una donna, "la sposina" la chiamano tutti, incinta di nove mesi. "Man mano che le ore passano, le speranze di ritrovarli vivi si affievoliscono", spiegano dai vigili del fuoco. E tra i residenti c'è chi dichiara: "Sentivamo puzza di gas da un paio di giorni". La procura indaga per omicidio e disastro colposi.