4 ago 2019

LA CASA TERRA È IN FIAMME. E NESSUNO VUOLE SPEGNERE L’INCENDIO

Brucia un'area grande quanto il belgio, scaricando in atmosfera milioni di tonnellate di gas serra. Un circolo vizioso alimentato dal riscaldamento globale e che ne aggrava gli effetti, lì dove una bomba climatica è pronta a esplodere


QUELLO che sta accadendo sulla linea del Circolo polare artico sta innescando una spirale distruttiva alla quale l’uomo non ha mai assistito. Non in tempi storici. Gli incendi, soprattutto in Siberia, ma anche (seppur in misura minore) in Canada, Groenlandia e Alaska, imperversano da almeno due mesi. Nelle zone più settentrionali e più remote della Russia basta un fulmine ad accendere roghi che non vengono contenuti e da settimane devastano vastissimi territori, alimentati dal vento e dalle alte temperature.



"La nostra casa è in fiamme"
                          (Greta Thunberg)




Il riscaldamento globale sta creando le condizioni per il proliferare delle fiamme e le fiamme stesse lo alimentano scaricando nell’atmosfera milioni di tonnellate di CO2, riscaldando ancora di più l’Artico, in un circolo vizioso che alimenta il climate change. Tutto questo sta accadendo in una zona che nasconde una bomba climatica a orologeria pronta a esplodere.



E' CONTRO L'ESTRAZIONE DEL PETROLIO


aderisci adesso


ARTICOLI CORRELATI:

La tragedia degli animali selvatici in Siberia. Per scappare alle fiamme sono costretti ad avvicinarsi agli uomini

In fiamme in Siberia zona grande come il Belgio

Film Completi e in Italiano da Youtube ordinati per genere