EMERGENZA SICUREZZA IN ITALIA - #QuiVieneTuttoGiuMaremmaZucchina




In Italia si vive silenziosamente una vera e propria emergenza.
Crollano i Ponti, cadono i viadotti, saltano le tubature del gas, le piogge mettono in ginocchio intere comunita' e questo è solo l'inizio...
....piu sicurezza, significa piu' lavoro.



LO STATO E LE ISTITUZIONI non possono far finta di nulla

STRADE SCUOLE VIADOTTI GALLERIE E QUANT'ALTRO NON PUO' PIU' ESSERE LASCIATO ALL'ABBANDONO ISTITUZIONALE




CONDIVIDI IL VIDEO
 CON UN MI PIACE 




L'Italia, si sa, è un Paese dal territorio fragile sul piano idrogeologico, esposto a due rischi principali: frane e alluvioni. Ma quanto è fragile e quali e quanti rischi corriamo davvero? Ispra (l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale del Ministero dell'Ambiente) ha pubblicato un rapporto aggiornatoche analizza questi due fenomeni con dati riferiti al 2017.


Si tratta di due eventi diversi ma fortemente interconnessi, che spesso colpiscono in modo congiunto popolazioni e territori. Per questo correttamente Ispra procede anche ad un'analisi sinottica, evidenziandone l'esposizione complessiva. Al tempo stesso, Ispra sottolinea il collegamento dei fenomeni di frane e alluvione con i cambiamenti climatici: sia frane che alluvioni sono strettamente collegate agli eventi estremi di pioggia.


Da qui la previsione che le crisi idrogeologiche sono destinate ad aumentare nei prossimi anni, con un conseguente adeguamento delle politiche di adattamento e un probabile incremento di spesa pubblica.



Veniamo ai dati: in Italia sono in corso 620.808 frane, che interessano il 7,9% del territorio ed il fenomeno è leggermente in aumento rispetto agli anni scorsi. Ogni anno le frane che si attivano sono qualche centinaio. Ma Ispra non si limita a registrarle, ma stima anche le "aree a pericolosità di frana" ovvero le zone potenzialmente soggette a questi fenomeni, che le Autorità di Distretto inseriscono nei Piani di Assetto Idrogeologico.


In Italia circa il 20% del territorio è complessivamente a rischio (19,9%), mentre le aree a "rischio molto elevato" coprono circa l'8,4% del territorio. L'estensione di queste aree tende ad aumentare (+2,9% nel 2017). Una media nazionale che segnala la forte diffusione del rischio, che assume livelli ancora più intensi in alcune regioni: Toscana, Emilia Romagna, Campania, Valle D'Aosta, Abruzzo, Lombardia, Sardegna e Provincia di Trento. Ispra considera anche popolazione e manufatti coinvolti nel rischio frane: 1,3 milioni di persone (538.000 famiglie) vivono in aree che franano, il 3,8% degli edifici, l'1,7% delle industrie ed il 5,8% dei beni culturali sono esposti a questo rischio.


Veniamo alle alluvioni: anche in questo caso Ispra distingue fra eventi singoli e "aree a pericolosità idraulica". Nel complesso circa il 24% del territorio è compreso in aree a rischio idraulico anche se solo il 4,1% ad elevata pericolosità e l'8,4% a medio rischio. Anche questo fenomeno è in aumento, con un incremento delle aree dell'1,5% fra il 2017 e il 2015. Le regioni maggiormente interessate sono sempre la Toscana, l'Emilia Romagna, la Lombardia, il Piemonte ed il Veneto. Ispra considera anche popolazione e manufatti coinvolti nel rischio alluvioni: 6,2 milioni di persone (2.650.000 famiglie) vivono in aree a rischio idraulico, il 9,3% degli edifici, l'12,4% delle industrie ed il 15,3% dei beni culturali sono esposti a questo rischio e a subire alluvioni.


I due fenomeni sommati generano un dato molto allarmante: il 91,1% dei comuni è interessato ai due rischi congiunti, per un territorio esposto pari al 16,6% del totale. Una media che vede però alcune regioni con valori elevatissimi (oltre il 60% Valle d'Aosta ed Emilia e Romagna, oltre il 50% Toscana, Campania e Trento). Alcune regioni (Valle d'Aosta, Liguria, Emilia e Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Molise, Basilicata e Calabria) hanno tutti i propri Comuni in area di rischio.


Ispra certifica quello che sappiamo da anni: l'Itala è un paese idrogeologicaamente fragile, rischio frane e rischio alluvioni si sovrappongono fino ad interessare un sesto della popolazione (in alcune regioni anche la metà). Fenomeni in aumento anche perché legati ai cambiamenti climatici e all'aumento dei fenomeni metereologici estremi.


Insomma un messaggio chiaro ai "policy maker" nazionali e regionali. Gli strumenti di pianificazione ci sono (Piani di Assetto Idrogeologico, Piani di gestione del rischio alluvioni), le Autorità di Distretto esistono, importante è mantenere e aumentare la spesa pubblica per la manutenzione del territorio. Un investimento fondamentale per ridurre i rischi e i danni, e che potrebbe generare occupazione aggiuntiva e qualificata. Un investimento che punta sulla prevenzione e non sulle misure di intervento ex post. Forse il più importante intervento di infrastrutturazione pubblica che il nuovo governo ha davanti a sé.



FONTE : https://www.huffingtonpost.it/alfredo-de-girolamo/italia-a-rischio-i-dati-ispra-sul-dissesto-idrogeologico_a_23489840/


(FAI COPIA E INCOLLA DEL LINK SUL DIARIO 
FACEBOOK DEL TUO SINDACO -
AIUTALO A CONOSCERE IL PROBLEMA) ;) 

CIAORINOCLUB SUMMER TOUR 2022 CONTRO LA CORRUZIONE POLITICA E IL MERCATO LIBERO DELL'ENERGIA

CIAORINOCLUB SUMMER TOUR 2022 CONTRO LA CORRUZIONE POLITICA E IL MERCATO LIBERO DELL'ENERGIA

STRAGE DI CAPACI, IL PENTITO RIGGIO: “EX POLIZIOTTO ‘IL TURCO’ MISE ESPLOSIVO SOTTO L’AUTOSTRADA”

STRAGE DI CAPACI, IL PENTITO RIGGIO: “EX POLIZIOTTO ‘IL TURCO’ MISE ESPLOSIVO SOTTO L’AUTOSTRADA”
Una ultima verità su quanto accaduto il 23 maggio del 1992, giorno dell’attentato a Giovanni Falcone, arriva dal pentito Pietro Riggio, che ha deciso di parlare di nuovo della strage di Capaci. Ha raccontato di un poliziotto che gli avrebbe confidato di aver messo dell’esplosivo nel canale di scolo dell’autostrada dove sarebbe passato Falcone, sua moglie e gli agenti di scorta.

CIAORINOCLUB TI STA CERCANDO : ATTIVATI

CIAORINOCLUB TI STA CERCANDO : ATTIVATI
NON SERVE UNA TESSERA PER FARE PARTE DEL BRANKO (Una Notte da Leoni)


30 ANNI DI DEPISTAGGI ISTITUZIONALIZZATI E TERRORISTI A PIEDE LIBERO CON I REATI PRESCRITTI

30 ANNI DI DEPISTAGGI ISTITUZIONALIZZATI E TERRORISTI A PIEDE LIBERO CON I REATI PRESCRITTI
LE ULTIME PAROLE DEL GIUDICE PAOLO BORSELLINO AFFIDATE A GIORNALISTI FRANCESI NELLA SPERANZA CHE GIUNGESSERO FINO A NOI

MA IL CIELO E' SEMPRE PIU' BLU

MA IL CIELO E' SEMPRE PIU' BLU
#PARLAMENTARILADRI ( E LO SANNO)

AL PRESIDENTE DELLA CAMERA, ANTICIPI CON LO ZERO IN PIU' PER MASCHERINE CONTRAFFATE

AL PRESIDENTE DELLA CAMERA, ANTICIPI CON LO ZERO IN PIU' PER MASCHERINE CONTRAFFATE
AGLI ITALIANI : "NEANCHE UNA MASCHERINA CONTRAFFATTA" #PARLAMENTARILADRI

UN GRAZIE DI CUORE AL RISTORANTE LAS VEGAS DI BOVALINO

UN GRAZIE DI CUORE AL RISTORANTE LAS VEGAS DI BOVALINO
PER IL SOSTEGNO AL CIAORINOCLUB SUMMER TOUR CONTRO IL MERCATO LIBERO DELL'ENERGIA, SULLE BOLLETTE DELLE FAMIGLIE : PERCHE NON SI FA IL MERCATO LIBERO NEL PORTAFOGLI DI PAPA' E NE' TANTOMENO NELLA BORSA DI MAMMA' #PARLAMENTARILADRI

NON SOLO UN SUGGERIMENTO STREAMING

NON SOLO UN SUGGERIMENTO STREAMING
I FILM IMPRESCINDIBILI DEL CIAORINOCLUB

NELLA SPLENDIDA PIAZZA IV NOVEMBRE , SALOTTO DELLA CITTA' DI PERUGIA

NELLA SPLENDIDA PIAZZA IV NOVEMBRE , SALOTTO DELLA CITTA' DI PERUGIA
CIAO RINO CLUB SUMMER TOUR C'E'

CIAO RINO CLUB PRESENTA

CIAO RINO CLUB PRESENTA
LIBERTA' DI VISIONE

NEL CENTRO STORICO DELLA CITTA' DI PERUGIA

NEL CENTRO STORICO DELLA CITTA' DI PERUGIA
CIAO RINO CLUB SUMMER TOUR C'E'

IL MONUMENTO A RINO GAETANO IN PIAZZETTA RINO GAETANO

IL MONUMENTO A RINO GAETANO IN PIAZZETTA RINO GAETANO
UN GRAZIE ALLA CITTA' DI CROTONE

A ROSARNO IN PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

A ROSARNO IN PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA
CIAORINOCLUB SUMMER TOUR C'E'

LA STORIA , NON BASTA STUDIARLA: VA VISSUTA

LA STORIA , NON BASTA STUDIARLA: VA VISSUTA
CURATO DA ANTONIO BARBUTO PRESIDENTE DEL CIAORINOCLUB

UNA LOCANDINA PER OGNI CHILOMETRO CONTRO I PARLAMENTARI LADRI

UNA LOCANDINA PER OGNI CHILOMETRO CONTRO I PARLAMENTARI LADRI
CIAO RINO CLUB SUMMER TOUR 2022 DA SUD A NORD

CIAORINOCLUB , UN PICCOLO CIRCOLO DALLE GRANDI IDEE

CIAORINOCLUB , UN PICCOLO CIRCOLO DALLE GRANDI IDEE
DA GIOVANBATTISTA VICO A RINOGAETANO, PASSANDO PER PEPPINO, GIOVANNI FALCONE E PAOLO BORSELLINO , VIVONO TUTTI IN CENTRO A PERUGIA, NON LI DIMENTICA IL CIAORINO!

UN GRAZIE DI CUORE SINCERO E FRATERNO AL RISTORANTE LAS VEGAS DI BOVALINO PER IL SOSTEGNO AL TOUR

IL FUORI PORTA DEI CALABRESI : IL RISTORANTE PIZZERIA LAS VEGAS DI BOVALINO

IL FUORI PORTA DEI CALABRESI : IL RISTORANTE PIZZERIA LAS VEGAS DI BOVALINO
IN CALABRIA LA LOCATION CONSIGLIATA E SUGGERITA DAL CIAORINOCLUB

CIAORINO24 E' LO STRILLONE ONLINE DEL CIAORINOCLUB

CIAORINO24 E' LO STRILLONE ONLINE DEL CIAORINOCLUB
LIBERTA' DI VISIONE E PRIMA CLASSE PER TUTTI

CONTRO IL MERCATO LIBERO DELL'ENERGIA : PERCHE' NON SI FA MERCATO SULLE BOLLETTE DELLE FAMIGLIE

CONTRO IL MERCATO LIBERO DELL'ENERGIA : PERCHE' NON SI FA MERCATO SULLE BOLLETTE DELLE FAMIGLIE
CIAO RINO CLUB SUMMER TOUR : UNA LOCANDINA PER OGNI CHILOMENTRO CONTRO I PARLAMENTARI LADRI

CLICCA SU PER GLI AGGIORNAMENTI